Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 05 Marzo 2018 09:52

Autentica della firma relativa al passaggio di proprieta' di beni mobili registrati (auto, moto, rimorchi e barche)

Il Decreto Legge n. 223 del 04 luglio 2006, titolo 1 art. 7 (il cosiddetto pacchetto Bersani) ha introdotto novita' in materia di passaggi di proprietà in quanto è stata ampliata la possibilita' di autentica della sottoscrizione degli atti relativi alla vendita di beni mobili registrati e cioe' di auto, moto, camper, rimorchi, ecc..
In sostanza con la nuova normativa i Comuni possono autenticare la firma del venditore sul passaggio di proprietà di beni mobili registrati.
Documenti necessari per autenticare la firma del venditore:
- certificato di proprietà del veicolo che si vuole vendere
- documento d'identità in corso di validità, codice fiscale del dichiarante e copia del documento di identità del venditore e dell'acquirente;
- in caso di veicolo intestato ad una Società occorre un certificato della Camera di Commercio (con data di rilascio non anteriore a tre mesi) che attesti i poteri di firma
- dati anagrafici, indirizzo e codice fiscale dell'acquirente - indicazione della cifra pattuita per la vendita
- 1 marca da bollo da 16,00 Euro
- 0,52 Euro in contanti per i diritti di segreteria

La firma del VENDITORE sul certificato di proprietà deve essere apposta in presenza dell'incaricato del Comune.

I venditori in possesso del certificato di proprietà digitale, per il passaggio di proprietà (e relativa autentica) dovranno rivolgersi direttamente al Pubblico registro automobilistico (Pra) (vedi link ) o presso gli uffici provinciali dell'Aci oppure presso un'agenzia di pratiche auto.

Iter successivo:
Per non incorrere in sanzioni, entro 60 giorni dall'autenticazione in Comune, l'acquirente deve provvedere a registrare il passaggio di proprietà e ad aggiornare la carta di circolazione pagando le relative tasse e diritti, nonchè a richiedere la trascrizione al P.R.A.

A tal fine l'acquirente dovrà presentarsi ad uno degli uffici P.R.A. o Motorizzazione o ad un ufficio A.C.I. o ad agenzie di pratiche auto con i seguenti documenti:
- certificato di proprietà autenticato
- fotocopia carta di circolazione
- due fotocopie del documento di identità (se italiano) oppure due fotocopie del documento di identità più permesso di soggiorno (se straniero).

Per avere una stima approssimativa dei costi di tale operazione si possono usare diversi servizi, come per esempio il calcolatore di costi per il passaggio di proprieta' a questo link.