Ti trovi qui:Home»Dal comune»TourismA a Firenze: il Castello di Sanluri tra gli espositori

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 20 Febbraio 2020 11:52

TourismA a Firenze: il Castello di Sanluri tra gli espositori

Il Castello di Sanluri e i suoi musei con cimeli unici e di inestimabile valore storico saranno tra i protagonisti da oggi a domenica a Firenze  al  TourismA, il Salone Archeologico e del Turismo Culturale che, per gli appassionati e addetti del settore, è tra i più importanti in Europa.

L’evento fiorentino si prefigge di promuovere itinerari turistici e percorsi legati alla scoperta dei beni storici e archeologici. Durante  i 4 giorni ci sarà lo spazio per decine di espositori che proporranno le loro eccellenze nel campo dell’archeologia e della cultura. Tra questi ci sarà il Comune di Sanluri.

<Come amministrazione da subito abbiamo puntato alla promozione del nostro territorio che passa anche  attraverso il turismo culturale – spiega il sindaco di Sanluri Alberto Urpi – Abbiamo un patrimonio inestimabile come il nostro castello che rappresenta  la fortezza  meglio conservata in Sardegna. Al suo interno sono custoditi  pregevoli cimeli di grande valore storico. Dopo la fiera di Lugano dove abbiamo ottenuto premi e riconoscimenti e che ci ha permesso di intraprendere importanti contatti, ora per farci conoscere puntiamo su TourismA  un evento che ogni anno  coinvolge  gli addetti ai lavori del turismo culturale e storico>.

In programma nel week end fiorentino di TourismA anche un ricco calendario di eventi tra laboratori, convegni, momenti di formazione e presentazione di libri. Il direttore del castello di Sanluri, l’archeologo Giorgio Murru, sabato pomeriggio sarà protagonista del convegno sugli spiriti e dei nella preistoria sarda. <La Sardegna possiede  un patrimonio storico, archeologico e culturale inestimabili – sottolinea Murru – come addetti ai lavori dobbiamo impegnarci perché possano essere preservati, valorizzati e conosciuti. Il  Castello di Sanluri è un monumento di grandissimo pregio che ogni anno registra una costante crescita di visitatori.  Ci rendiamo però conto che è ancora poco conosciuto, questi saloni del turismo sono una buona vetrina  e  i luoghi ideali per allacciare  contatti con gli addetti ai lavori>.

Condividi