Ti trovi qui:Home»Dal comune»Riqualificazione viale Trieste

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Martedì, 20 Novembre 2018 14:51

Riqualificazione viale Trieste

Otto mesi di lavori per rifare a nuovo viale Trieste.
Il sindaco Alberto Urpi, gli amministratori comunali e i  progettisti hanno presentato sabato alla popolazione il progetto di riqualificazione di viale Trieste. L’inizio dei lavori è imminente.

Il progetto prevede il rifacimento della strada, una delle più ampie della cittadina (350 metri lineari) con un nuovo asfalto e la creazione di 42 nuovi parcheggi auto, 6 per moto e le rastrelliere per le bici. Verranno piantumate 38 Jacarande (19 per lato), 110 nuovi arbusti di essenze (corbezzolo, rosmarino, mirto, lavanda) oltre a 30 sedute ma, al posto delle panchine, verranno realizzate delle sedie artistiche una a fianco all’altra.

Verranno poi posizionati una dozzina di cestini, 2 fontanelle (una all’inizio e una alla fine delle strada) e sette passaggi pedonali.

<Stiamo ridando vita a un’importantissima arteria per la cittadina – ha spiega il sindaco Alberto Urpi – Potevamo lasciar perdere e occuparci di altro invece appena insediati abbiamo coraggiosamente abbattuto i cipressi di viale Trieste, erano alberi malati e morenti che ormai portavano solo sporcizia e stavano rovinando le strade e i marciapiedi. Abbiamo incassato le numerose critiche. Ora con questo imponente progetto di quasi 800 mila euro percorriamo un passo importante per migliorare il decoro della cittadina. I parcheggi aumenteranno rispetto alla dotazione attuale. Ci scusiamo fin da ora con residenti e commercianti per i disagi ma verranno ripagati in poco tempo con una bellissima strada>.

I lavori dureranno,appunto, circa 8 mesi, il mercato cittadino del sabato verrà spostato nella via affianco, la via San Martino.

<Sarà il nostro salotto buono , abbiamo pensato e valutato a lungo il progetto e alla fine abbiamo scelto un arredo urbano bello, elegante e, contemporaneamente, sobrio>, conclude il sindaco.

Condividi